lunedì 28 novembre 2022

Il ritorno dei Wildcats: ma dov'è Brandon Choi?

In questo periodo sto rileggendo le serie Image pubblicate dalla Star Comics negli anni '90 e non potevo essere più lieto della notizia del rilancio della linea Wildstorm da parte di Jim Lee. Ne ho parlato qui e qui. Non è la prima volta che Lee tenta di rilanciare i suoi personaggi, svenduti alla DC nel 1997. All'epoca un po' tutti ebbero a sostenere che si trattava di una gran fesseria. I flop seguenti lo confermarono. 

I Wildcats disegnati da Lee su testi di Brandon Choi erano qualcosa di eccezionale, evoluti rispetto alle storie Marvel o DC. I flop degli anni seguenti sono stati causati da questo, ovvero fare i Wildcats come se si trattasse di fumetti DC. Il risultato è stato sempre pessimo. E credo che sarà così anche stavolta anche se non si può mai dire. Quello che non capisco è perché i Wildcats devono operare nel cosmo DC.

Le chance di successo aumenterebbero se tornassero a muoversi nel loro universo in lotta tra cherubini e demoniti con quel gusto di storie anni '90 in cui in ogni trama vi erano riferimenti a squadre speciali del governo e complotti con forze occulte o aliene. Invece, oggi le storie sembrano finte e i Wildcats paiono uguali agli altri personaggi, senza alcun tratto di vera originalità. I testi saranno di Matthew Rosenberg.

Non so se ha senso seguire oggi i Wildcats quando i suoi personaggi vengono descritti come semplici eroi della DC Comics fatti interagire con gli altri. E non so se ha senso una serie Wildcats non disegnata da Jim Lee o scritta da Brandon Choi. A proposito, che fine ha fatto? Ho cercato di reperire notizie aggiornate su questo autore di origini sud-coreane, ma non ho trovato nulla. Lavora ancora nel settore comics?

Nessun commento:

Posta un commento